sabato 9 giugno 2018

L'isola vista dagli studenti


Un lavoro interessante di ricerca e di approfondimento sulla storia dell'isola, sulla sua cultura e sulle sue tradizione  è stato portato avanti dagli studenti dell'Istituto Superiore di Procida. Il volume "Procida scrigno di cultura e tradizioni" pubblicato da Nutrimenti è stato presentato nella Cappella della Purità a Terra Murata dal Sindaco Raimondo Ambrosino, dalla Dirigente Maria Saletta Longobardo, dalla dr.ssa Ada Carpi delle edizioni Nutrimenti, dalla Dr.ssa Lella Salvemini e dal Docente universitario Prof. Salvatore Di Liello. Ha coordinato l'evento la Prof.ssa Francesca Borgogna. Sono poi intervenuti gli studenti  che hanno raccontato il lavoro di ricerca fatto con passione sottolineando l'importanza per la loro formazione di questa esperienza. 



domenica 3 giugno 2018

Antonio Ferrara conquista i giovani studenti dell'Istituto Superiore di Procida

Antonio Ferraro e gli studenti procidani
Lo scrittore  Antonio Ferrara con il suo romanzo ZO (Edizioni san Paolo) ha entusiasmato i giovani studenti dell'Istituto Superiore di Procida che hanno partecipato con vivo interesse al progetto "Procida - Il mondo salvato dai ragazzini - Elsa Morante" che si è svolto durante l'anno scolastico 2017-2018 che ha coinvolto 22 classi delle due Istituzioni scolastiche dell'isola con laboratori di teatro, produzione video, pittura.

lunedì 28 maggio 2018

LA DECISIONE DI MATTARELLA ILLEGITTIMA?



Si afferma che Mattarella abbia impedito alla Lega e ai 5Stelle di governare. Non mi sembra la verità. Mattarella ha chiesto al Presidente del Consiglio incaricato di sostituire il nome di Savona con Giorgetti, esponenete di tutto rilievo della Lega, o un altro nome. Ma il Presidente del Consiglio non ha avuto pù la fiducia delle forze che lo avevano designato, fiducia che significava libertà di proporre un nome diverso per quel ministero. E di conseguenza correttamente ha rimesso il mandato nelle mani del Presidente della Repubblica.
Ora alcuni chiedono la testa di Mattarella, colpevole di aver espresso perplessità politiche su Savona.
nel mentre è' in corso un dibattito tra i pro e i contro Mattarella. 
Ma domandiamoci: chi nomina i Ministri: il Presidente della Repubblica o il Presidente del Consiglio? 
Certamente non lo nomina la segreteria dei partiti vincitori delle elezioni. L'art. 92 della Costituzione dice che è il Presidente del Consiglio che nomina, ossia che conferisce la carica di Ministro, su proposta del Presidente del Consiglio.
Il soggetto della nomina è quindi il Presidente della Repubblica, per cui se egli esprime perplessità su un mome, il Presidente del Consiglio ne propone un altro o offre al Presidente della repubblica una rosa di nomi. Ma il Segretario della Lega impedendo al Presidente del Consiglio di presentare altre possibilità di nomina, non solo ha impedito al Presidente del Consiglio incaricato di svolgere le sue funzioni, ma di fatto ha impedito al Presidente della Repubblica di far nascere il governo Lega-5Stelle. Perché? Questo per il momento non ci è dato saperlo.
Mattarella a mio parere è stato di una correttezza procedurale ineccepibile.

Pasquale Lubrano Lavadera

domenica 13 maggio 2018

Per te Mamma




Mamma: Nome soave E dolce. Sei tanto bella ai miei occhi; anche se i tuoi capelli sono grigi. Nella mia mente sei sempre giovane, come quando dal balcone mi chiamavi e dicevi: Sali! E' l' ora di merenda. Salivo per prendere quel pane e marmellata, che era tanto dolce, come i baci che mi davi. E io con le labbra sporche ridevo: Ero contenta. Oggi è la tua festa! E io mi presento a te , con una scatola rossa a forma di cuore, piena di cioccolatini, per dirti: Auguri! Mamma. IL cuore rosso rappresenta l" amore che ho per te, i cioccolatini la dolcezza che mi hai dato, la porterò sempre nel cuore. La darò ai miei figli, sentendo sempre il sapore dolce di te. Grazie! Mamma Auguri! Tua figlia, oggi, Mamma come te che cammina sulle tue orme.

Anna Rosaria Meglio

giovedì 10 maggio 2018

Procida: L'Ispettore Capo di Polizia Ornella Della Libera incontra i ragazzi dell'isola

Ornella Della Libera
Sabato 12 maggio 2018 ore 10, L'Ispettore Capo della Polizia di Stato di Napoli ORNELLA DELLA LIBERA incontra, nella Sala Consiliare Vittorio Parascandola  gli allievi delle scuola procidane che hanno letto un suo interessante libro dal titolo I nuovi casi dell'Agente speciale Blondie: storia di una poliziotta dalla parte dei ragazzi. L'evento, aperto alle famiglie e ai cittadini interessati  conclude la prima tranche del Progetto "Procida-Il mondo salvato dai ragazzini-Elsa Morante" promosso dal Comune di Procida in collaborazione con le due Istituzioni scolastiche presenti sul territorio e con le Associazioni Kolibrì e L'Isola di Graziella. Laboratori creativi di pittura, scrittura e teatro e l'incontro con quattro autori selezionati da una giuria tecnica. Ornella della Libera, con la sua presenza, ci porterà nel mondo non facile delle devianze e dei soprusi che spesso colpiscono proprio i più giovani. Grande attesa per il suo intervento che aprirà sicuramente una pagina nuova nell'iter formativo dei ragazzi che hanno partecipato con i loro insegnanti  all'interessante progetto. 

domenica 6 maggio 2018

Punta Pizzago

Procida: Punta Pizzago

Di Punta Pizzago (e non Pizzaco) s'innamorò un giorno lontano la scrittrice e traduttrice francese Juliette Betrtrand  che qui dimorò dal 1952 al 1972. Incontrava sull'isola gli scrittori di cui traduceva i libri in Francia e in particolar modo l'amico Marino Moretti al quale fu legata per tutta la vita.
Per chi vuol conoscere questa meravigliosa storia, in cui Procida è protagonista assoluta, può leggere il Libro: Pasquale Lubrano Lavadera Procida nel cuore, CLEAN Edizioni.

lunedì 2 aprile 2018

Procida:LA POLITICA E I GIOVANI


















Con le ultime elezioni c'è stato sull'isola un grande fermento politico che ha visto tra l'altro, come novità, l'affermazione del Movimento 5 Stelle. Movimento che ha aggregato moltissimi giovani desiderosi di contrinuire una crescita sociale e culturale  dell'intera isola. 
Noi speriamo che tale movimento, insieme alle altre forze politiche e associative presenti nell'isola, possa offrire un contributo  al bene comune che è il fine di ogni scelta politica.
Sempre i partiti, le associazioni  e i movimenti dovrebbero sempre orientare  le nuove generazioni alla vera Politica che è, secondo la difinizione che diede Paolo VI, la più alta forma della carità, nel rispetto profondo delle diversità di idee e propostre. 
La Politica infatti punta a realizzare libertà nelle scelte, uguaglianza tra i cittadini, fraternità fra tutti, con atti concreti attraverso la vita democratica che è servizio per tutti, con un'attenzione speciale per le fasce più deboli.
Ben venga quindi la partecipazione massiccia dei giovani alla Politica, in qualsiasi partito, associazione o movimento essi vorranno agire, in  quanto  potranno sempre  apportarvi il loro slancio creativo, la passione per l'uomo e per le sue esigenze vitali, l'amore per la giustizia, il rispetto dell'ambiente e quant'altro possa servire a creare quella civiltà dell'amore che tutti auspichiamo.

Pasquale Lubrano Lavadera