giovedì 23 novembre 2017

Scuola: UNA GRAVE CARENZA NEGLI ISTITUTI SUPERIORI ITALIANI

Dirigente e Docente in una classe dell'Istituto Superiore di Procida  in un confronto aperto e costruttivo con gli studenti
Una grave carenza negli istituti superiori è emersa da un'accurata indagine statistica  eseguita dall'OCSE-PISA: siamo al trentesimo posto in una graduatori di 51 nazioni sulla capacita dei nostri studenti di lavorare insieme, ossia di fare squadra.
I danni si riscontrano soprattutto a livello lavorativo.
Infatti il non saper lavorare a squadra comporta un grave deficit professionale in un epoca in cui è prevalente  il sapersi ben relazionare  e fare squadra negli ambienti di lavoro. 
Emerge fortemente la negatività di un sistema scolastico basato molto sulla competizione e sulle eccellenze, sui contenuti E NON SULLA FORMAZIONE, DETERMINANDO IN TAL MODO un forte individualismo con effetti negativi sulla personalità e sulla capacita di rapportarsi in maniera corretta con  i futuri colleghi di lavoro.
L'indagine è stata fatta su studenti del secondo anno di istituti superiori.
Purtroppo questo discorso dell'educazione alla relazione e a lavorare in gruppo è ancora assente in moltissime scuole, per carenze legislative e anche perché molti docenti provengono da una formazione che non ha contemplato  la psicologia dell'apprendimento e la comunicazione educativa.
Una classe che riesce a  lavorare in gruppo, che fa squadra, come indicava coraggiosamente don Milani negli anni 60 a Barbiana, rende l'atmosfera scolastica serena, attutisce le violenze, favorisce l'interesse, stimola la creatività, trasforma la scuola da luogo freddo e competitivo a fucina di talenti e di capacità intellettive e tecniche e soddisfa quell'esigenza vitale di socialità che ogni studente possiede.

Pasquale Lubrano Lavadera 

Nessun commento:

Posta un commento